FANDOM


Lago Capello
Capello.jpg
La conca del Lago Capello; si nota l'area lacustre invasa da piante palustri

Origine

tettonica

Altitudine

1107 m

Lunghezza

90 m

Larghezza

50 m

Profondità massima

0,5 m

Regione

Emilia-Romagna

Provincia

Parma

Comune

Berceto

Il Lago Capello è uno stagno naturale posto nei pressi della strada statale della Cisa, sul versante padano poco prima del valico, ai piedi del Monte Valoria (1229 m).

Si presenta come uno stagno completamente invaso dalle piante palustri (soprattutto specie del genere Phragmites), posto in una conca erbosa poco incavata. Questa conca si sarebbe formata, come quelle sottostanti, per fenomeni tettonici di sprofondamento e scivolamento del versante, composto da rocce sedimentarie di natura flyschoide.

Non presenta nè immissario nè emissario, ma, grazie probabilmente all'apporto di una sorgente, mantiene un buon livello d'acqua anche nel periodo estivo. La profondità del bacino, allungato in direzione est-ovest, non supera il mezzo metro. Le acque, filtrando nel terreno, alimentano il sottostante Torrente Manubiola, affluente del Fiume Taro.

Analizzando i sedimenti della conca del Lago Capello si è scoperto un profilo del suolo composto da sedimenti torbosi fino ad una profondità di 2,55 m, e altri strati di sedimenti argillosi fino alla profondità di 3,65 m[1].

La conca di quota 1055 e il Lago FransoneModifica

Due conche molto simili a quella del Lago Capello si trovano poco sotto, sullo stesso versante. Condividono con il laghetto l'origine, ma i laghi da esse ospitati si devono considerare estinti.

La prima è un piccolo avvallamento invaso dalle piante palustri, posto ad una quota di 1055 m; questa conca si riempie di pochi decimetri d'acqua solo dopo forti piogge.

Ancora più in basso, a 946 m di quota, si trova il Lago Fransone, ormai estinto. È ancora ben visibile però la conca che lo ospitava, lunga 250 m e larga 50 m, di cui la porzione centrale appare invasa dalle piante palustri, segno che ogni tanto qualche decimetro d'acqua si accumula ancora nei periodi piovosi. Il Lago Fransone, tra le tre conche, è l'unico nominato sulla carta IGM; tuttavia gli viene assegnato il toponimo "il Lago".

Vie d'accessoModifica

Circa 3,5 km prima del Passo della Cisa, sul versante parmense, inizia un sentiero che raggiunge la conca del Lago Fransone, poi sale ad un crinale. Lo si risale a destra passando sopra alla piccola conca impaludata di quota 1055 e salendo infine al Lago Capello.

NoteModifica

  1. S. Perego, P.Vescovi, Le conche dell'alta Val Manubiola
collegamento alla pagina

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale