FANDOM


Pozza dell'Ortigaro
DSCN4271.jpg

Origine

glaciale

Altitudine

1318 m

Superficie

200 mq

Lunghezza massima

25 m

Larghezza massima

10 m

Profondità massima

1,2 m

Regione

Liguria

Provincia

Genova

Comune

Rezzoaglio

La Pozza dell'Ortigaro, detta anche Lago del Corvo, è piccolo laghetto posto in un'incavata conca all'interno della Foresta delle Lame, sul versante nord-ovest del Monte Aiona, in val d'Aveto (Appennino Ligure).

Questo piccolo laghetto, non segnalato né sulle carte né dai cartelli della sentieristica locale, giace in una depressione originata probabilmente dall'azione glaciale[1], anche se potrebbe anche essere derivata da un movimento franoso[2]. Per via della scarsa impermeabilità della conca il livello massimo del laghetto si trova ben dieci metri sotto l'altezza minima dello sbarramento che lo chiude a valle. Per questo è assente un emissario, e l'acqua si disperde filtrando dal fondo del laghetto. L'immissario è invece un ruscello che sgorga qualche centinaio di metri sopra dal versante nord del Monte delle Lame. Questo ruscello, abbondante anche in estate, contribuisce a mantenere invariato il livello del laghetto durante l'anno, ma ne ha colmato una parte, come fa notare l'ampio conoide di sedimenti sulla sponda dello specchio d'acqua.

Il laghetto presenta forma lunga e stretta e fondo sabbioso, con profondità massima leggermente superiore al metro. L'unico insediamento di vegetazione palustre è un piccolo gruppetto di Caltha palustris nel punto dove l'immissario si immette nel lago.

Vie d'accessoModifica

Si raggiunge da Genova, Chiavari o Piacenza Rezzoaglio, da cui si sale a Magnasco. Da lì si svolta a destra salendo al Lago delle Lame, da cui si prosegue ai piedi lungo una stradetta forestale (frecce PNO) che sale con vari tornanti fino a sbucare in un piccolo pianoro boscoso dove scorre il Rio Asperelle. Si lascia a destra il sentiero PNO per piegare a sinistra sempre lungo la sterrata che passa nei pressi del Lago Asperelle e della Pozza della Polenta. Circa 100 m dopo quest'ultima, la sterrata contorna una valletta boscosa che scende verso destra. Si abbandona la stradetta e ci si abbassa nella valletta, seguendo il rio che la percorre e raggiungendo la Pozza dell'Ortigaro.

NoteModifica

  1. D. Ferrando, Laghi di Liguria e "dintorni", Grafiche Amadeo, Imperia 2006
  2. A. Moroni, C. Bellavere, Laghi e pozze del versante nord dell'Appennino Settentrionale, Centro Italiano di Ricerca e di Educazione Ambientale - Dipartimento di Scienze Ambientali Università degli Studi di Parma, Parma 2001

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale